Ipovisione

ipovisione

L’ipovisione è quella condizione che, a causa di una patologia neuroftalmologica irreversibile, presenta una compromissione della funzione visiva (dell’acuità visiva e/o del campo visivo) non correggibile con lenti convenzionali, e che non consente, a chi ne è affetto, un’autonomia visivo-funzionale relativamente alle proprie esigenze. L'ipovisione può essere associata a malattie che provocano una riduzione del campo visivo.

Le cause dell'ipovisione possono essere, ad esempio, il glauccome che in stadio avanzato, compromette la funzionalitùà delle fibre nervose del nervo ottico, oppure alcune patologie della macula (la zona centrale della retina). La patologia maculare più comune è la degenerazione maculare senile, che causa un'alterazione della visione centrale. L'ipovisione grave può talvolta degenerare in cecità, che può essere parziale o totale.